Published On: mar, nov 11th, 2014

Assegnato alla “Bottiglia Azzurra” il riconoscimento “Botteghe Storiche”

Bottiglia Azzurra Bottega Storica 11 nov 14-2

E’ stato assegnato al ristorante “Bottiglia Azzurra”, situato in borgo Felino, al civico 63, il riconoscimento di “Bottega Storica”. Il locale è operativo del 1921, anno in cui fu fondato da Arnaldo Pirondi come “Alimentari ed Osteria con cucina”. Da allora di tempo ne è trascorso ed oggi il locale è gestito da Adriano Vitali. Negli ultimi anni è tornato ad essere una trattoria, dopo che nel 1981 da “Osteria con cucina”, gestita per 35 anni dai coniugi Arturo e Imelde Pirondi, aveva riscosso successo come locale serale e pub.
“Siamo lieti – ha sottolineato l’assessore alle Attività Produttive, Commercio e Turismo Cristiano Casa – di assegnare un riconoscimento così importante ad un locale che ha saputo, pur mantenendo viva la tradizione parmigiana, rinnovarsi nel tempo: un arricchimento per tutta la città”.
A ritirare la targa e a spiegare la storia dell’esercizio sono intervenuti il gestore attuale Adriano Vitali e i precedenti Ruggero Pirondi e Imelde Azzoni.
La “Bottiglia Azzurra” è oggi un ristorante conosciuto grazie a diverse proposte legate ad alcune migliorie apportate negli spazi interni conservandone le caratteristiche stilistiche e gli affreschi ottocenteschi, con la rinnovata cucina e la riproposizione di uno spazio esterno, fruibile da maggio ad ottobre, dove i clienti possono intrattenersi per i pasti. La proprietà ha puntato sull’arricchimento delle offerte gastronomiche, unite ad una ricca carta dei vini. Le proposte culinarie spaziano dalla cucina tradizionale a quella nazionale e sono frutto di un percorso che ha visto l’attuale gestione concentrarsi su un’offerta che punti alla qualità in nome di una tradizione, quella parmigiana, che rappresenta pur sempre un punto di riferimento importante. La “Bottiglia Azzurra” propone anche piatti di pesce, curati dal cuoco Attilio Belloni, e piatti storici come i crostini alla parmigiana e la torta di pere e cioccolato, con crema di Rhum; senza dimenticare l’Hamburger di Chianina che viene proposto dal 2002, anno in cui Adriano Vitali ha preso la guida del locale.
L’iscrizione dall’Albo delle Botteghe Storiche è un’iniziativa promossa dall’Assessorato al Commercio del Comune di Parma, nell’ambito dell’applicazione della legge regionale, e intende valorizzare e sostenere le attività commerciali ed artigianali tradizionalmente presenti sul territorio, che rivestono, per la città, particolare valore storico, artistico, architettonico e ambientale.

L’Albo delle “Botteghe Storiche” e dei “Mercati Storici”, è istituito presso il Settore Sviluppo Economico del Comune, in cui sono iscritti gli esercizi e i mercati operanti sul territorio comunale, in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Regionale n° 5/2008, dalla Deliberazione di GRER n° 983 del 30 giugno 2008 e dal Regolamento per la promozione e valorizzazione delle Botteghe Storiche e dei Mercati Storici del Comune di Parma, approvato con Deliberazione di C.C. n° 161/26 del 05/12/2008.
Possono essere riconosciute quali “Botteghe Storiche: gli esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa; gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;   le attività artigianali. Vengono qualificati “Mercati Storici” quei complessi unitari, di proprietà pubblica, di particolare valore storico-artistico-architettonico, destinati ad attività commerciali, artigianali e di pubblico esercizio, operanti continuativamente da almeno 50 anni.

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette