Published On: mar, set 26th, 2017

Conclusi i lavori di miglioramento sismico alla Corazza, investiti 2.880.000 euro

Share This
Tags

Si sono conclusi i lavori di miglioramento sismico alla scuola Corazza. Alla cerimonia del taglio del nastro, questa mattina, hanno preso parte il sindaco, Federico Pizzarotti; l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi; l’assessore alla scuola ed inclusione, Ines Seletti; per Parma Infrastrutture l’amministratore unico Roberto Di Cioccio, il direttore dei lavori Sara Malori, il geometra Marco Ferrari responsabile unico del procedimento ed il geometra Davide Bottazzi. Per la scuola era presente il dirigente scolastico della Direzione Didattica Fratelli Bandiera, Alessandra Melej. Con loro anche le maestranze della ditta esecutrice dei lavori la Ing. Leopoldo Castelli Spa con Marco Fascendini e Matteo Acquistapace; il coordinatore della sicurezza architetto Vincenzo Mainardi; l’ingegner Paolo Oddi che si è occupato della progettazione dell’esoscheletro esterno. Presenti anche Roberto Barani dirigente dei Servizi Educativi del Comune ed Erika Azzali, responsabile della Struttura Operativa Servizi per la scuola. Al momento hanno preso parte le consigliere comunali Valeria Ronchini e Nabila Mhaidra con il capo di gabinetto del sindaco, Francesco Cirillo.

Consegniamo oggi, simbolicamente, alla comunità una Scuola, la Corazza, assolutamente sicura da un punto di vista sismico, più accogliente ed al passo con i tempi – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi -. Accanto agli interventi strutturali, è in programma anche il rifacimento dell’area verde esterna che sarà completata a primavera. Continua, così, l’impegno dell’Amministrazione in tema di messa in sicurezza e miglioramento dell’edilizia scolastica, un obbligo prima di tutto morale a garanzia della sicurezza di bambini, insegnanti e genitori”.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Federico Pizzarotti, e dall’assessore alla scuola ed inclusione, Ines Seletti, che hanno parlato di “una giornata di gioia da condividere con i bambini che hanno a disposizione una struttura sicura da un punto di vista sismico e rinnovata negli ambienti anche interni”.

Per dare seguito all’intervento, l’assessorato ai lavori pubblici del Comune di Parma, guidato da Michele Alinovi, ha stanziato 2.880.000 euro. I lavori hanno visto la concertazione preventiva fra Comune, dirigenti scolastici, Consiglio di istituto e di circolo e si inseriscono nell’ambito degli interventi per migliorare la qualità e mettere in sicurezza gli edifici scolastici di proprietà comunale. Il Comune ha approntato un piano decennale per la messa in sicurezza sismica di tutti gli edifici scolastici e per prevedere interventi di efficientamento energetico con scuole più sicure e riduzione dei costi in bolletta.

La scuola viene riaperta completamente rinnovata e sicura. Il Comune ha investito 30 milioni di euro in questi anni per migliorare l’edilizia scolastica.

I lavori sono iniziati lo scorso anno a settembre ed hanno previsto un robusto intervento di miglioramento sismico sulla scuola in linea con la legge regionale, entrata in vigore dopo il terremoto del 2012 in Emilia.

La scuola è oggi completamene fruibile e sicura. Attorno all’ala est e ovest della scuola è stato realizzato un esoscheletro esterno che permetterà all’edificio di resistere anche in caso di scosse di terremoto di forte intensità. E’ in programma anche la sistemazione del giardino accessorio alla scuola e la piantumazione di nuovi alberi con il rifacimento del prato.

Anche in questo caso il Comune, insieme a Parma Infrastrutture, ha cercato di ridurre al minimo i disagi per i ragazzi che frequentano la scuola e lo ha fatto sia da un punto di vista progettuale con un impatto ridotto ai minimi termini, sia dal punto di vista organizzativo.

Il cantiere ha comportato interventi che hanno interessato i due corpi di fabbrica destinati ad aule didattiche, che compongono la struttura. Per questo gli spazi sono stati liberati a turno con il conseguente trasferimento di alcune classi in altri plessi.

I lavori hanno comportato lo spostamento temporaneo di 8 classi., che sono state trasferite temporaneamente: 4 alla scuola Padre Lino di Vicofertile (restando quindi nello stesso Istituto Comprensivo) e altre 4 alla scuola Rodari. Il Comune, a questo proposito, ha attivato, a titolo gratuito, un servizio navetta di trasporto in andata e ritorno dalla Corazza alle nuove sedi temporanee di Vicofertile e della scuola Rodari. Tutte le classi sono rientrate regolarmente alla Corazza.

Le classi che sono rimaste all’interno della Corazza si sono spostate nell’ala ristrutturata, una volta terminati i lavori. E’ stata salvaguardata la disponibilità dei laboratori e degli spazi comuni. Sono stati rifatti i tinteggi ed i bagni.


Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette