Published On: mer, nov 8th, 2017

Vivere in Italia

Share This
Tags

di MARCELLO VALENTINO – L’attuale situazione politica è veramente disastrosa e il disinteresse degli italiani al voto è ormai un fatto clamoroso. Siamo di fatto in uno stato dove chi vince le elezioni è chi non è andato a votare. L’anarchia politica è vincente da nord a sud, quella della disobbedienza al pagamento delle tasse molto ben nascosta dal governo è ancora peggio. La stragrande maggioranza della gente è veramente stufa di essere tartassata da ogni tipo di tassa, da multe assurde, da gabelle infinite, e la ribellione silenziosa di chi non paga più nulla avanza inesorabilmente e non ci sarà rottamazione bis o tris che la fermerà. Ma perché sta succedendo tutto questo? La risposta che dovrebbe arrivare dallo stato e dalla politica è latitante perché entrambi troppo impegnati a rubare finché possono. E allora la risposta sta arrivando dai cittadini che con il loro rifiuto al voto e al pagamento delle tasse stanno professando il proprio totale disinteresse a questo modo di governare. Ma vi sembra giusto che lo Stato punisca un povero cittadino che per varie ragioni non paga una cartella? Vi sembra giusto che raddoppi di fatto la cartella stessa e non faccia nulla per mandare in galera i colpevoli dei fallimenti delle banche? Quei colpevoli sono coloro che rubano miliardi agli stessi cittadini che dovrebbero pagare le fumose cartelle raddoppiate… Ecco il risultato della disobbedienza civile “fino ad ora” da parte della gente che non ne può più di questo stato e del suo modo di applicare le leggi. A proposito di leggi e di chi le applica: i veri complici dei politici sono i giudici, la magistratura è ormai arrivata a livelli “quartomondisti”, una vergogna per un paese che si professa democratico. Fatevi un giro presso i tribunali italiani e provate ad intervistare gli avvocati su ciò che pensano della giustizia e dei giudici che la amministrano. Ci sarà una piccolissima parte di collusi con i giudici che diranno che va tutto bene, ma la stragrande maggioranza vi dirà che la giustizia in Italia è uno schifo ed è latitante da un bel mezzo secolo. E allora ecco l’anarchia che dilaga ad ogni livello, per adesso… Credo ancora per poco, perché la “misura” sta per arrivare al colmo e presto trasborderà in qualcos’altro, e allora credo che sarà troppo tardi e molto pericoloso. Tutti cercano di dire o di fare qualcosina, tentativi miserabili e ridicoli per prendere ancora una volta per il sedere i cittadini (un tempo avrei usato “culo”, ma ormai è fin troppo abusato). È troppo tardi. Renzi… con il suo ultimo goffo tentativo di dire la sua su Visco e sulle banche… ma chi crede ancora di intortare? Berlusconi… tutto nuovo ma vecchio come una cariatide si ripresenta di nuovo in TV e di nuovo con la stessa storiella su di lui e la sua famiglia… povero Costanzo,  poveri italiani… Il movimento 5 stecche con di Maio premier che dice di essere napoletano e invece è nato ad Avellino: vi ricorda qualcosa? era di Avellino un certo De Mita… cambiano i nomi ma non cambiano i sistemi, ci credete ancora? Per fortuna il 60% degli italiani si sono rotti di questa politica e di questi politici e di tutto questo magna magna generale. Ma non preoccupatevi, presto arriverà un altro mago che tirerà fuori dal solito cilindro un nuovissimo solito coniglio. 

Parma fa scuola.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette