Published On: mer, dic 6th, 2017

Vicenza, truffati dalle banche: in centinaia per il fondo salva vittime

Share This
Tags

Al teatro comunale molte le associazioni riunite in vista del voto in settimana. Sotto accusa Popolare Vicenza e Veneto Banca

Almeno 700-800 ex soci della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, provenienti da tutte le province venete, hanno affollato sabato il teatro comunale di Vicenza, partecipando all’incontro promosso per fare il punto della situazione dopo il voto previsto in Senato sul fondo vittime da reato finanziario e bancario. Un vertice al quale erano rappresentate 11 associazioni (nazionale e locali) che difendono i risparmiatori vittime delle banche e che è stato caratterizzato anche da proteste con l’esposizione di manifesti e slogan. Notevole anche la presenza di esponenti di varie forze politiche. In un collegamento video con l’assemblea, il sottosegretario all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta che ha precisato che «l’approdo in Senato dell’emendamento è un passo importante, ora l’obiettivo è quello che il fondo da 50 milioni venga alimentato».

L’appello

«È il momento di stare tutti uniti – ha detto Patrizio Miatello, presidente dell’Associazione Ezzelino III da Onara – e lavorare su questa strada che si è finalmente aperta. L’emendamento per il Fondo Vittime da reato finanziario bancario, che dovrà passare questa settimana, ha un valore che va al di là del fondo da 50 milioni che scaturirà dai cosiddetti “conti dormienti”. La cifra poteva essere anche di un euro, quello che è importante è che la Commissione inchiesta parlamentare stia mettendo in discussione Banca d’Italia, Consob e altre istituzioni di controllo, questo significa che è stato accertato che i soci delle banche venete, che complessivamente sono circa 190 mila, sono stati realmente truffati».
www.corrieredelveneto.corriere.it

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette