Published On: mer, gen 17th, 2018

Lettera al direttore

Share This
Tags

«Egregio direttore, le scrivo questa lettera dopo i recenti fatti di cronaca accaduti nella MIA, NOSTRA, città per condividere con lei la MIA grande DELUSIONE e AMAREZZA nello scoprire dove siamo ARRIVATI. Contando sulla sua professionalità, per favore ometta il mio nome, GRAZIE. La politica in Italia fa sempre più SCHIFO, ma SCHIFO, proprio SCHIFO. E VOI cosa ne PENSATE? cosa ne DITE? Cosa ci hanno PROMESSO, e poi cos’hanno FATTO? Come sono messi ad AMATRICE? All’amatriciana? E nel BELICE dopo CINQUANT’ANNI? Oggi ci va MATTARELLA… cosa va ad INAUGURARE, LE MACERIE? Telegiornali, talk show, mattino, pomeriggio, sera, notte… sempre la stessa solfa. POLITICA, POLITICA, POLITICA. POLITICA di MERDA. ARRESTATI, COLLUSI, CORROTTI, qualche bella notizia MAI! Il plasticoso Berlusconi, il mefisticoso Grillo, lo statisticoso Renzi, il sornione Salvini e tutto il resto dei politicanti… delle vere bande di LADRONI pronti a delinquere sulle nostre spalle, dei voraci AVVOLTOI sempre in cerca di PREDE da SBRANARE. E NOI, cosa facciamo? Ce ne stiamo lì ZITTI e MUTI, inermi e senza fare nulla, come dei CACASOTTO a sopportare tutto ciò che ALTRI, non ha importanza CHI, fanno per NOI, come PECORE mandate al MACELLO, senza un briciolo di FEGATO per invertire la SITUAZIONE, non dico altro. A Parma una piccola scossa… NON CERTO AD OPERA DI ISTITUZIONI LOCALI. Arrestati alcuni presunti ‘ndranghetisti che vivevano perfettamente INTEGRATI nel tessuto SOCIALE, quanti altri ce ne saranno perfettamente mimetizzati? Di CHI è la COLPA? Da dove passano i SOLDI per gli investimenti fatti nelle varie attività? E come si fa a muovere decine di MILIONI di Euro senza che nessuno si accorga di NULLA? Una piccola GOCCIA è caduta nell’acqua, solo una piccola GOCCIA in un MARE enorme. IN LEGALITÀ speriamo che i CERCHI che si propagheranno si trasformino in un vero VORTICE o in uno TSUNAMI che riesca ad infrangere quei MURI ILLEGALMENTE ERETTI. Ma se sommate la prima PARTE di questa lettera con la SECONDA troverete anche la RISPOSTA. Nulla si può fare senza CONNIVENZA e i SOLDI, non si trasportano tanto facilmente, devono transitare tramite le BANCHE che non sempre ne chiedono la PROVENIENZA, anzi li vanno a CERCARE, e se un intestatario di una società viene da Cutro o da Niscemi e ti vuole depositare o ti deposita 100 o 200 mila EURO PER VOLTA, non ti chiedi da dove PROVENGANO? E se si trasferiscono ALL’ESTERO varie decine di migliaia di EURO, tu, funzionario, non ti insospettisci un PO’? Si sa, però, gli amici a volte danno una MANO e forse anche DUE. Ora… sul territorio di Parma, o a Reggio Emilia, città molto gradita ai CUTRESI, lì fu L’INIZIO, si vociferava che il giornale di CUTRO fosse più venduto in questa città che a CUTRO stessa, o in Emilia o Lombardia. Quante aziende esistono con intestatari provenienti da territori un po’ SOSPETTI? PERCHÉ non dare una controllatina? Un mio amico integerrimo, di cui non faccio il nome, proprietario di una cantina, viene regolarmente controllato dai NAS e non SOLO, una volta al MESE. Perché? eppure è in perfetto ordine come POCHI. Invece ci sono aziende in vari settori, potenzialmente in odore di NERO, vedi L’EDILIZIA, per esempio, che prosperano sul territorio addirittura COLONIZZANDOLO, tanto da inserire componenti delle proprie FAMIGLIE, persino nei consigli COMUNALI, per meglio controllare gli APPALTI ed essere informati in ANTICIPO, e le loro origini non sono proprio AUTOCTONE, anzi, provengono proprio da quei territori sopra nominati CALABRO-SICILIANI. Basterebbe solo APPROFONDIRE. Ora non voglio fare di tutta L’ERBA un FASCIO, ma se si facesse un po’ di PREVENZIONE magari non ci si troverebbe a scoprire dopo 20 o 30 ANNI che il tale è un MALAVITOSO. Ora si sa che tra il LEGALE e l’illegale non c’è che un PASSO e con le LEGGI e i GIUDICI che abbiamo in ITALIA chi è INNOCENTE è in GALERA, disperato, e chi è COLPEVOLE è LIBERO e felice. Continuate ad andare a VOTARE, così come da più parti vi CONSIGLIANO, perché questo è il solo MODO per far cambiare le COSE, ma le COSE con questo metodo sono mai CAMBIATE? CERTO, MA NON PER NOI. BUON INIZIO DI ANNO A TUTTI GLI ONESTI CHE SI ILLUDONO ANCORA».
Questo comune CITTADINO, come tantissimi ALTRI, è arrivato alla conclusione che le ISTITUZIONI non fanno TUTTE il LORO DOVERE e i FATTI di questi ultimi giorni ne sono la CONFERMA. Certo è che di questo PASSO non si va molto LONTANO, basta osservare il quotidiano di questa città per rendersi conto di DOVE siamo ARRIVATI. Ora chi è PREPOSTO a far rispettare le LEGGI dovrebbe semplicemente farle RISPETTARE e porre un RIMEDIO MOLTO VELOCEMENTE al DEGRADO che si è CREATO, altrimenti sarà troppo TARDI. Buon anno anche da parte mia.

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette