Published On: mer, mar 28th, 2018

Opel Combo Life, lo spazio familiare

Share This
Tags

La quinta generazione del multispazio del Blitz cambia decisamente approccio al segmento mettendo al centro il comfort del passeggeri

Opel, grande assente al Salone di Ginevra, si rifà subito dopo continuando la sua “offensiva di prodotto” e andando ad esplorare un segmento, quello dei multispazio, che, in questo momento, sta avendo buon successo. Il nuovo Combo Life, infatti, appartiene alla categoria di veicoli che stanno, man mano, occupando il vuoto lasciato dai monovolume nei cuori delle famiglie e si propongono come alternativa più “spensierata” ai SUV pigliatutto. Il nuovo Combo Life nel far questo offre anche la particolarità di essere stato progettato e costruito (assieme ai suoi cugini francesi Citroën Berlingo e Peugeot Rifter) da subito come un’autovettura, contrariamente a quando spesso prima accedeva quando i multispazio erano derivati da veicoli commerciali.

Un design decisamente Opel
Il nuovo Combo Life nell’estetica si caratterizza fortemente con l’identità del Blitz almeno nel frontale dove, in mezzo al radiatore, campeggia il logo Opel incorniciato da due alette cromate. Il muso è ampio e alto e a smorzare un po’ l’imponenza ci pensano, sia sui passaruota sia sulla fiancata, delle nervature che movimentano la carrozzeria e la rendono più dinamica. Per quanto riguarda le misure ci troviamo di fronte a un classico del segmento con l’altezza che arriva a circa un metro ottanta centimetri e due lunghezze: la più compatta da 4,40 m e di 35 cm più lunga la versione a passo maggiorato che raggiunge i 4,75 m, con la distanza fra gli assi che cresce di 19 cm. Da segnalare la possibilità di avere sia 5 sia 7 posti in entrambe le lunghezze.

Abitabilità da record
Design a parte, le potenzialità del nuovo Combo Life si concentrano tutte all’interno dove si possono apprezzare la modularità e le numerose soluzioni di stivaggio. Partiamo dal bagagliaio. Nella configurazione a passo corto e 5 posti arriva quasi a 600 litri che diventano 850 nella versione a passo lungo. La possibilità di abbattere tutti o in parte i sedili posteriori porta lo spazio a disposizione fino a un massimo di 2.693 litri. Inoltre, attraverso un particolare ripiegamento sul sedile del passeggero, è possibile trasportare oggetti fino a una lunghezza massima di oltre 3 metri. L’accesso al vano bagagli può avvenire sia attraverso il portellone principale sia attraverso il lunotto apribile. Una particolare cappelliera tipo aereo, sistemata sul tetto del bagagliaio e con accesso anche dall’interno dell’abitacolo, consente di avere a disposizione uno spazio sfruttabile per riporre oggetti che potrebbero tornare utili in abitacolo senza essere costretti a uscire all’esterno per prenderli. Da non sottovalutare che tutti e tre i postiposteriori sia in caso di sedili singoli sia di divanetto hanno attacchi isofix in modo da consentire l’aggancio di tre seggiolini per bambini.

Plancia da berlina
La plancia come detto non ha nulla da invidiare a quella di una berlina e non solo per il design. I sedili sono comodi avvolgenti unica pecca troppa distanza fra posto di guida e parabrezza che allontana un po’ la vista della fine del cofano nonostante il muso corto del Combo. Anche in abitacolo non mancano i vani per riporre oggetti. Primo fra tutti un enorme tunnel centrale chiuso capace di contenere fino a due bottiglie da un litro e mezzo. Da segnalare prese usb disseminate un po’ ovunque e una presa da 230 V ai piedi del posto passeggero. In presenza di tetto panoramico in vetro, Combo Life è dotato anche di un vano portaoggetti in alto al centro del veicolo e che corre lungo tutta la lunghezza del tetto.

Tecnologia per comfort e sicurezza
Anche in tema di dotazioni di sicurezzaattiva e ausili alla guida il nuovo Combo Life non si risparmia. Oltre al sistema di infotainment con display capacitivo che arriva fino a 8’’ e alla predisposizione per Android Auto e Apple CarPlay, fra i principali ADAS troviamo: Adaptive Cruise Control con riconoscimento dei segnali stradali e adattamento automatico della velocità, assistente automatico di parcheggio che sfrutta anche una telecamera posteriore a 180°, assistente di mantenimento della corsia e il Flank Guard un sistema di sensori che avverte in caso di collisione laterale, per esempio quando si stringe troppo una curva in presenza di muretti, pilastri o altre vetture.
Rispetto alle motorizzazioni il Combo Life è equipaggiato sia con motore 1.5 l turbodiesel da 75, 100 e 130 CV sia con un 1.2 l turbo benzina attualmente da 110 CV e più tardi anche nella potenza da 130 CV. Su entrambe le motorizzazioni più potenti è disponibile il cambio automatico EAT8. Ancora non ufficializzati i prezzi mentre la commercializzazione verrà avviata nella seconda metà del
2018.

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette