Published On: mar, apr 17th, 2018

Calaiò lancia il Parma al secondo posto

Share This
Tags

L’attaccante segna in apertura il gol decisivo per la vittoria in casa dell’Ascoli

Nell’anticipo della 36esima giornata di Serie B il Parma sbanca 1-0 Ascoli grazie a una prodezza di Calaiò e si lancia al secondo posto. L’attaccante al 3′ decide la partita con una conclusione dalla distanza che batte Lanni, portiere dei marchigiani che nella ripresa nega il raddoppio a Baraye con un intervento prodigioso. Ducali secondi in classifica, seconda sconfitta di fila per l’Ascoli in piena zona retrocessione.

Obiettivi differenti per l’Ascoli di Serse Cosmi a caccia di punti salvezza e il Parma di D’Aversa che con una vittoria salirebbe momentaneamente al secondo posto. I marchigiani si affidano in attacco alla coppia formata da Monachello e Ganz, i ducali schierano un tridente con Siligardi, Calaiò e Baraye con la fantasia di Dezi in mediana. La partita si apre subito con gli ospiti in attacco e dopo appena 3′ è Emanuele Calaiò a sbloccare il risultato con una vera e propria magia: sinistro violento dai 25 metri che si insacca sul primo palo non lasciando scampo a Lanni. La partita è divertente e sempre nel primo tempo il Parma sfiora il raddoppio con una bella combinazione che al 27′ libera Dezi che colpisce al volo, la palla finisce di pochissimo a lato.

Nella ripresa l’Ascoli prova a raggiungere il pareggio e si fa pericoloso al 59′ con un colpo di testa di Mignanelli che anticipa tutti, ma la sua conclusione finisce alta. Il Parma risponde cinque minuti dopo con un altro colpo di testa, quello di Iacoponi ma anche la sua zuccata finisce alta. Al 76′ grande occasione per il Parma con una stupenda giocata di Baraye che si libera in area di rigore e con il sinistro calcia sul secondo palo, nella circostanza Lanni è strepitoso a deviare la sfera in angolo salvando il risultato. Il portiere dopo l’intervento accusa un acciacco, con l’Ascoli preoccupato per aver già esaurito le tre sostituzioni ma il portiere stringe i denti e resta in campo. I sei minuti di recupero accordati dall’arbitro Serra sfilano via con il Parma a reggere gli ultimi tentativi dell’Ascoli, tra cui un tentativo di Monachello dalla distanza ben parato da Frattali. Al triplice fischio esulta il Parma che sale al secondo posto, Ascoli sempre in piena zona retrocessione.

fonte sportmediaset

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette