Published On: ven, mag 18th, 2018

Contro il Cyberbullismo Unicef, Zonta Club, Comune di Parma hanno promosso una mattina di riflessione presso Teatro Due.

Share This
Tags

Contro il Cyberbullismo Unicef, Zonta Club, Comune di Parma hanno promosso una mattina di riflessione presso Teatro Due. 

 

 Musica, videotestimonianze, le competenze in materia legislativa, i risvolti psicologici delle pratiche di Cyberbullismo sono state il programma di un’iniziativa proposta per difendersi e riconoscere i lati oscuri della nuove tecnologieTutte le classi del biennio della scuola statale Giordani e alcune della Scuola per l’Europa hanno affollato la Sala Grande di Teatro Due per una mattina di riflessione sull’utilizzo delle piattaforme social e sul contrasto ai fenomeni di Cyberbullismo.

L’incontro che ha visto la presenza dello storico Comandante dei RIS,  anche presidente del Comitato Provinciale Unicef Parma, Luciano Garofano, dei Dirigenti Scolastici dei due istituti Tosi e Cipollone, di Isotta Cortesi di Unicef, Silvia Nutini Presidente Zonta Club Parma e dell’assessora alla Partecipazione e all’Associazionismo del Comune di Parma Nicoletta Paci è stato promosso da Unicef e Zonta Club con il patrocinio del Comune di Parma . “Siamo qui oggi per non permettere ai social di togliervi sogni e speranze. Non permettete a nessuno di bullizzarvi!” è stato il messaggio lanciato ai ragazzi dopo l’applaudito video di Fedez e J-AX . “Siate sempre voi stessi” ha sottolineato Nicoletta Paci “non quello che gli altri si aspettano da voi. Partecipare alla vita di una città, alle proposte che offre, ad iniziative, eventi che illustrino tematiche diverse significa conoscere, vivere appieno. I social hanno un fascino enorme sulle nuove generazioni, ma la realtà può dare sicuramente più emozioni e più profondità. Conoscere, approfondire, significa stare in guardia anche dai pericoli che la rete nasconde e che iniziative come questa possono far comprendere grazie alle testimonianze e al racconto di chi ha vissuto brutte esperienze, purtroppo molte volte finite tragicamente”.

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette