Published On: mer, giu 20th, 2018

Politici = scandali

Share This
Tags

di MARCELLO VALENTINO – Non passa giorno che i nostri beneamati politici non siano coinvolti in ogni genere di scandali, l’ultimo in ordine di tempo quello dello stadio di calcio della Roma. Soldi… di cosa parliamo, sempre di soldi, come se i politici non costassero già abbastanza, ma non sono mai soddisfatti, non ha importanza di che colore essi siano, i soldi sono sempre soldi e non hanno né colore né odore, e l’onestà di fronte ai soldi non vale più una mazza. Quindi tutto come al solito, cambiano i tempi, cambiano le persone, ma non cambia il sistema. E a Parma? Stessa minestra? stesso metodo? cambiano le giunte, cambiano i sindaci, ma nulla cambia, si costruisce sempre e a costruire sono sempre gli stessi, i VERI PADRONI di Parma… Non si possono fare i NOMI e nemmeno i COGNOMI ma è comunque chiaro a TUTTI. E tutto apparentemente è fatto a regola d’arte, tutti d’accordo, tutto lecito, ma lo è veramente? Se sei potente veramente tanto quanto lo sono questi signori a Parma tutto è “permesso”. Un certo VIGNALI… SINDACO di Parma, poco avvezzo ALL’UBBIDIENZA, sappiamo tutti che BRUTTA FINE ha FATTO, ma proprio BRUTTA, allora chi COMANDA a PARMA? Fermiamoci un attimo a fare una ipotesi alquanto fantasiosa ma anche abbastanza verosimile, che si presta molto alla satira e si sa, la politica e la satira vanno sempre a braccetto. Mettiamo che un ex aggiustatore ed esperto di computer con il pallino della politica ma poco avvezzo alla satira si candidi a Sindaco di Parma per il movimento 5 stecche: a QUESTO punto è d’obbligo chiamarlo così questo partito, dispiace molto per quelle poche “persone oneste” che ne fanno parte, ma perché ne fanno parte? Poi, strada facendo, tutto cambia o per meglio dire a Parma tutto torna come era prima di Vignali. Le velleità politiche dell’aggiustatore diventano una cosa seria tanto da sognare un potenziale partito dei sindaci, cosa che presto si avvererà, anche se ad oggi non esiste ancora un conto corrente di questo partito… a detta dell’aggiustatore…. La cosa non vi fa un po’ ridere? Ma andiamo avanti, se voi per “caso” vi chiamaste Pizzarotti, dove aprireste il conto corrente del vostro futuro partito? E chi saranno i vostri futuri “benefattori”? perché ce ne vorranno di soldi per fare un partito nazionale, e se ce ne vorranno… Ma se sei di Parma, come dice la pubblicità, e se sei stato un bravo “Sindaco” non sarà difficile trovarne (se sei stato un bravo “Sindaco”). E Pizzarotti lo sarà certamente stato, altrimenti avrebbe fatto la fine di qualcuno che non lo è stato. Il futuro è da venire, ma intanto bisogna costruirlo e si sa, le cose come le case si costruiscono mattone dopo mattone e anche i partiti crescono mattone dopo mattone, e non è che i costruttori abbondino, ma qualcuno c’è e anche molto bravo, oltretutto senza ombra di dubbio lungimirante, futuristico e avanguardista. Naturalmente molto interessato a fare in primis i propri affari, e chi non lo è? Così i Pizzarotti-ani avranno il “loro partito”. Comunque a Parma ci sono moltissime male lingue invidiose, che dicono cose non proprio gentili nei confronti dei Pizzarotti-ani, sarà vero, sarà falso, Sarà Ferguson? È certo che da tempo a Parma si fa solo quello che Parma e i parmigiani… vogliono? A loro basta seguire la loro squadra del cuore che da quest’anno è già ritornata in serie A in solo tre stagioni, anche se il dubbio di qualcuno è alquanto legittimo…. ma di chi è il Parma calcio, dei cinesi? O dei parmigiani? Ma che cazzo ve ne frega poi a voi, andate allo stadio e divertitevi, il Parma è tornato. Orde di tifosi si fionderanno sugli spalti dello stadio Tardini nella prossima stagione per tifare per i loro beniamini che più in là della A non andranno comunque, ma come dire, non si sa mai, magari arriveranno alla doppia “A” chi lo può sapere. Anche se in futuro il comune rimarrà orfano di Pizzarotti ( ma magari lascerà un suo erede) in partenza per Roma dove mostrerà tutto il suo valore di politico navigato di scuola parmigiana. C’è sempre stato un politico parmigiano a Roma ma non certo come Pizzarotti ex ecc ecc sindaco eletto per ben due volte e forte di un partito tutto “suo”, volete mettere??? Glielo farà vedere lui alla Raggi come si governa veramente una città e come si fa a costruire il nuovo stadio, magari e perché no, da un costruttore parmigiano ecc.ecc., e che cazzo. Non è che siete un po’ invidiosi? Adesso la mia domanda è legittima? Ve la faccio o non ve la faccio, e se ve la facessi in dialetto? Quanti di voi la capirebbero? o la vorrebbero capire!!! Vabbè, ho “capito… è meglio che non ve la faccio”.
Tutto bene?

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette