Published On: mer, lug 4th, 2018

Nulla di buono su tutti i fronti

Share This
Tags

di MARCELLO VALENTINO – Quello che succede intorno a noi non ha nulla a che vedere con i buoni sentimenti. Macron che vola a Roma, fa visita al Papa e gli accarezza il volto come se fosse un bambino. Intanto, però, tutti i giorni alle sue frontiere respinge centinaia di bambini e non, che cercano un rifugio in Francia. Chi è costui, e chi vuole prendere per il culo? E il PAPA? In Europa erano state abolite le frontiere… provate a girarla, l’Europa, per vedere se è così. Certo, i tempi cambiano e il terrorismo fa paura, ma certamente non è questo il sistema migliore per affrontarlo, questo è solo il modo per ridividere l’Europa, ma poi chi l’ha mai voluta unire veramente? Basta solo pensare al valore che era stato dato alla Lira e al Marco per capire la reale volontà “dell’ Unione Europea”. Oggi, visto che l’Italia si sta un po’ svegliando, l’Europa si muove in massa per rianestetizzarla, sperando che anche questi nuovi politici se lo lascino riinfilare in quel posto. Diceva la madre di Napoleone, a suo figlio, quando era al potere, “Speriamo che duri…”. Io dico la stessa cosa ai politici italiani da sempre asserviti in relazione a delle loro misere convenienze personali ; speriamo che sia FINITA l’era della SUDDITANZA. E… Papa o non Papa, carezze o non carezze, Macron le vada a fare ai bambini degli emigrati che ne hanno certamente più bisogno. A Parma la giunta pizzarotta sta facendo tanti di quei casini della cui metà ne avremo già per i prossimi cent’anni… DALL’AEROPORTO cargo, al nuovo centro COMMERCIALE Mall, due importantissime iniziative per la città ma di cui i cittadini non sono stati minimamente tenuti in considerazione, visto che l’una cozza contro l’altra in termini di legalità, vista la denuncia presentata da Lega Ambiente e compagnia. Certamente, dopo l’inceneritore tanto osteggiato dall’attuale primo cittadino per il quale è stato eletto, poi rimangiandosi tutto e facendolo ingoiare ai parmigiani in un sol boccone, svendendo anche le azioni Iren di proprietà dei parmigiani con la scusa del famigerato debito del comune di cui non si sa quasi più nulla, forse di tutto ciò se ne occuperà la prossima giunta, forse… L’unica soluzione che rimane ai parmigiani intelligenti e non servi è cambiare gestore di ELETTRICITÀ e GAS, visto che quello dell’immondizia e dell’acqua saranno costretti a tenerselo a vita; io lo già fatto è con notevole risparmio. Cosa vuoi che capiscano questi trogloditi di parmigiani di logistica e di commercio? men che meno di sicurezza, visto la loro totale sudditanza a tutto quel che si decide a PALAZZO; sono dei veri SERVI UBBIDIENTI ai loro PADRONI. PADRONI si nasce, SERVI si rimane, e i parmigiani cosa sono? SERVI o PADRONI? E il sindaco di Parma e la sua giunta a quale delle due categorie appartengono? E il futuro PARTITO dei SINDACI, invece, a quale? Non voglio pensare a tutti i cretini che vivono in questa città perché mi viene un malessere addosso e una nausea insopportabile, la stessa che avrà provato VIGNALI quando in uno scatto di orgoglio ha provato ad opporsi alle logiche dei PADRONI, non immaginando neanche lontanamente quello che lo attendeva, e che il suo posto sarebbe stato preso molto presto da qualcuno molto ma molto più FURBO di lui, un vero “POLITICO”. E i parmigiani? Ma che vuoi… i parmigiani sono stati sudditi devoti di Napoleone e di Maria Luigia e oggi hanno il conto corrente presso il Credit Agricol, si sono fatti fottere la Parmalat e ovunque ti giri trovi francesi dappertutto, tanto che sono riusciti a fargli anche credere che Parma sia una piccola Parigi… ma con un’altrettanto piccola differenza: a PARIGI CI SONO I PADRONI… A PARMA? che tristezza … SPETTEGULESS… È in partenza per Verona Mstteo Montan… l’A.D. del gruppo Gazzetta di Parma cacciato o dimessosi? con tutti gli “onori” dopo aver fatto tutto il lavoro sporco per il quale era stato chiamato, tagliare, tagliare e tagliare. Al suo posto si vocifera arriverà forse l’ex presidente dell’unione industriale Alberto Figna, ve lo ricorderete certamente quello della famosa battuta di “Caccia notturna al cinghiale tra amici” dove un’allegra serata si trasformò in una grande tragedia e perse la vita il povero avvocato Lindi, ucciso da un colpo di fucile amico… Beh, che dire, tanti auguri per il nuovo incarico, se sarà così. CI SONO ancora tanti nodi al pettine da sbrogliare, chi lo farà? Chi comanderà veramente? I soliti ignoti o noti? A Saperlo… Ultima ora: grande strombazzata di Conte, accordo raggiunto in Europa sugli emigranti, forse è meglio leggerselo bene quell’accordo, perché a me sembra proprio un accordo del cazzo dove c’è scritto tutto e niente, come al solito, non ci credete? Aspettiamo e vedremo se ho ragione.

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette