Published On: mer, lug 4th, 2018

II benessere a tavola

Share This
Tags

di GIORGIA FIENI – Spesso accentro la mia attenzione sul potere benefico del cibo. So di essere pedante, ma ci tengo molto che passi il messaggio su quanto possiamo migliorare il nostro stato di salute semplicemente sedendoci a tavola e scegliendo gli alimenti giusti.
Un tempo si parlava sempre di “dieta”…oggi di “benessere”. La differenza è significativa perché non si tratta solo di perdere peso, ma di raggiungere uno stato di soddisfazione. E questa diversità può creare un problema: se ci sentiamo depressi per non essere riusciti a smaltire qualche kg, come ci sentiremo se non riusciamo ad essere felici e contenti come immaginiamo?
Ecco perché l’industria alimentare cerca di risolvercelo in tutti i modi, vendendoci prodotti senza zucchero, senza grassi, diuretici, con un alta concentrazione di proteine e vitamine, detossificanti, potenzianti ecc. Con essi riesce tra l’altro a conquistare non solo chi parte con quell’obiettivo, ma anche chi li vede distrattamente al supermercato e ne rimane affascinato, attratto irresistibilmente da messaggi positivi che spingono a prendersi cura della propria salute.
Questi slogan in realtà hanno lo scopo di venderci determinati alimenti…dimenticandosi di dirci che il vero scopo del benessere è piacersi esattamente come si è. Quindi non dico di evitarli e nemmeno di continuare a mangiare ciò che vogliamo: quello che dico è di fare attenzione alle quantità e alla qualità. Leggere le etichette, comprare da venditori di cui ci fidiamo e con cui parliamo, trattare gli alimenti con cura e con rispetto (anche quando si tratta di buttarli) e “ascoltare” il proprio palato quando si tratta di abbinamenti e i propri occhi quando si tratta di sceglierli (pensate solo al potere dei colori della frutta e della verdura: al giallo che dà lucidità, al rosso per l’energia, al verde per la calma, al blu-viola per l’antinvecchiamento, al nero per la fertilità e al bianco per la depurazione).
Per stare bene è importante saper cogliere il lato bello e divertente della propria vita, per cui, una volta fatta la spesa con criterio, divertitevi a sperimentare e a provare, vivendo il cucinare e il mangiare con semplicità…ricordandovi degli insegnamenti ma provando anche a sovvertirne qualcuno. Scommettiamo che ritroverete subito il benessere?

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette