Published On: mer, lug 4th, 2018

Spazi d’Ozio

Share This
Tags

Tante novità per la quinta edizione della rassegna estiva del Teatro del Cerchio “Spazi d’Ozio”: fino  al 27 luglio, tutte le sere, dal martedì al venerdì, dalle ore 19.

Nel vasto panorama di offerte culturali cittadine torna “Spazi d’Ozio”, la rassegna del Teatro del Cerchio, giunta alla quinta edizione, realizzata grazie ai contributi per la cultura del Comune di Parma e nata con lo scopo di creare un luogo, fuori dal centro, dove passare serate in assoluto relax e al fresco delle campagne circostanti: una rassegna di quattro settimane con appuntamenti rigorosamente infrasettimanali e a ingresso libero.

Quattro giorni di programmazione, dal martedì al venerdì, che dal 3 al 27 luglio offriranno ai parmigiani, e non solo, serate di intrattenimento con spettacoli, laboratori per grandi e piccini, letture, degustazioni e tanto, tantissimo circo.

La fattiva collaborazione con gli artisti del Teatro Necessario (organizzatori del festival “Tutti Matti per Colorno”) ha permesso di creare un Concorso Internazionale di nuovo Circo, giunto alla terza edizione, con artisti provenienti da tutto il mondo. Inoltre il programma è stato arricchito con un appuntamento dedicato al Circo Contemporaneo con compagnie affermate anche in campo internazionale (come la compagnia LPM, conosciuta in tutto il mondo, che chiuderà la rassegna).

“Il Teatro del Cerchio – ha esordito l’assessore alla Cultura Michele Guerra – unisce la capacità produttiva artistica e performativa ad una intensa attività laboratoriale quasi permanente e ad una forte attitudine nel dialogare con le altre realtà presenti sul territorio. L’omaggio a Parma2020 rispecchia la volontà di guardare al titolo ottenuto dalla nostra città facendolo penetrare, con naturalezza, nella programmazione della rassegna”.

“La partecipazione a tutto il fervore culturale del territorio – ha sottolineato Luigi Amore, direttore generale Fondazione Cariparma – è uno degli obiettivi della nostra Fondazione, che si abbina alla volontà di sostenere rassegne come questa che rappresentano un modo di vivere la comunità e stare insieme, oltre che occasioni culturali”.

A spiegare nel dettaglio le novità di questa edizione e il programma è intervenuto il direttore del Teatro del Cerchio Mario Mascitelli, spiegando come, in omaggio al titolo ottenuto da Parma di Capitale della Cultura nel 2020, un appuntamento a settimana della rassegna sarà dedicato alla nostra città e alle nostre tradizioni con serate di degustazione di cibi tipici che si potranno consumare stando seduti al tavolo in compagnia di attori e attrici che, nel durante, racconteranno storie e aneddoti sulla storia dei nostri prodotti alimentari.

A seguire, sul palco all’aperto, due attrici e due attori parmigiani (Clelia Cicero, Zoe Natta, Fabrizio Croci e Mario Mascitelli) racconteranno di altrettanti personaggi storici parmigiani. Conosceremo la storia di Alina la strega che venne bruciata in Piazza Ghiaia perché ritenuta eretica e di Micol Fontana e i suoi abiti, ma anche di Arturo Toscanini e del meno famoso Antonio Turi che diede la vita per salvare un bambino dalle acque della Parma. Dopo lo spettacolo, i giornalisti Filiberto Molossi e Francesca Ferrari dialogheranno con gli artisti per un approfondimento sull’argomento.
Il venerdì sarà la sera dedicata alle classi aperte di teatro: laboratori tematici, gratuiti, aperti a tutti, in orario pre-serale. A seguire ci saranno delle letture di autori internazionali abbinate ad aperitivi e stuzzichini del paese d’origine dell’autore della serata.

Durante tutti gli appuntamenti saranno presenti alcune installazioni performative tra cui:

L’albero di Tanzaku che, come nella tradizione giapponese, prevede che siano appesi dei foglietti con pensieri e desideri da cogliere e portare all’interno di una tenda dove un’attrice, dopo averli letti, costruirà un racconto. La performance è adatta tanto ai piccoli che ai grandi;

La tenda dei Tarocchi di Jodorowsky, che ritorna per il terzo anno consecutivo. Al suo interno la psicologa Rossella Cocchi leggerà i tarocchi secondo il metodo dell’artista cileno Jodorowsky;

“Spiazza la Piazza”, il laboratorio di giocoleria di Circolarmente dedicato ai bambini sulle arti circensi, tutti i martedì e giovedì dalle 19.30 alle 21.30.

Per introdurre questa edizione, ricca di novità, il 2 luglio si svolgerà la serata inaugurale con il tendone da circo di Blink Circus i cui artisti proporranno una mostra/spettacolo per un limitato gruppo di spettatori che, a turno, muniti di lente d’ingrandimento, osserveranno le centinaia di foto e di oggetti in miniatura presenti, mentre due attori racconteranno le storie degli oggetti stessi.
Lo spettacolo sarà ripetuto per tre ore.

Nella zona ristoro e bar, sempre aperto tutte le sere, il Trio Acustico Swing, composto da Alan Scaffardi, Corrado Caruana ed Enzo Frassi, intratterrà gli intervenuti, a cui verrà offerto un drink.

Per info e prenotazioni: info@teatrodelcerchio.it / Cell. 331.8978682

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Video Zerosette